266 giorni dopo, torna a sorridere la Mater
Vittoria dopo 10 gare di serie A2. Lo fa battendo al quinto set e in rimonta la Conad Reggio Emilia con il rientro di Casoli e l'innesto del regista castellanese classe 1998 Longo. Fiore top scorer con 24. Si chiude con l'amaro dell'infortunio a Fiore
in serie A2  del 23-10-2016
di Admin
foto 266 giorni dopo, torna a sorridere la Mater

LaMaterdominivolley.it Castellana Grotte, nellaterza giornata del campionato nazionale serie A2 Unipolsai di pallavolo maschile - girone Blu, batte al ti break la Conad Reggio Emilia e conquista la sua prima vittoria stagionale: 266 giorni dopo l’ultimo successo in serie A2 (era il 31 gennaio 2016, in casa contro Siena, sempre al quinto), la formazione allenata da Vincenzo Fanizza torna a sorridere. Lo fa vincendo in rimonta, con un super Alessio Fiore, con il ritorno in campo di Cristian Casoli e dando fiducia al regista castellanese classe 1998 Peppe Longo. E’ una serata ricca di emozioni quella del PalaGrotte, una serata che si conclude anche con l’amaro dell’infortunio allo stesso Fiore (l’entità del problema muscolare alla coscia destra sarà valutata in settimana).

 

PREPARTITA -Izzo in regia, Bellei opposto, Lavia e Fiore in banda (con capitan Casoli ancora una volta, almeno inizialmente, in panchina per problemi fisici), Sighinolfi e Scopelliti al centro, Primavera e Nero liberi: mister Fanizza conferma la Mater dell’ultimo turno. Soli al palleggio in diagonale con Kody, Dolfo e Silva martelli, Cargioli e Norbedo centrali, Morgese libero per il Reggio Emilia di mister Costi.

 

CRONACA - Due di Bellei da posto 4 e da posto 2 (4-4), poi Kody e l’ace di Soli per il primo break Conad (4-7). Dolfo dalla pipe prima e a muro poi: a metà parziale un altro piccolo allungo Reggio (11-15). Bellei prova a trascinare Castellana (12-15): il turno in battuta dell’opposto veronese porta al pareggio a 15. Nero e Fiore difendono, Lavia attacca: primo vantaggio pugliese sul 16-15. Tre di fila per Fiore, due in diagonale e uno a muro: 21-20. Due quasi consecutivi per Soli, uno in attacco e uno in battuta: 22-23. Dal centro: Sighinolfi annulla un set ball (24-24), Norbedo ne accende un altro (24-25). Tocca a Silva chiudere il set sul 25-27.

Dopo un buon primo set, la Materdomini parte male: 3-7 con Kody in parallela e con il tempo chiamato subito da Fanizza. Al rientro c’è anche capitan Casoli al posto di Lavia. Reggio continua a dominare: altro tempo chiamato dalla panchina Mater. Dentro Losco e Longo per Izzo e Bellei. Sighinolfi e due volte Losco provano ad accorciare, dopo una buona difesa di Casoli: 14-17. Ancora Sighinolfi, ancora Losco: Castellana sul 16-18. Fiore in diagonale stretta, Scopelliti in primo tempo: 18-20, ma è un’altra Mater. Il primo Casoli e l’ace di Scopelliti: Costi chiama time out sul 20-21. Il muro di Kody spezza l’entusiasmo del PalaGrotte (20-23), Reggio accelera fino al 20-25.

Avvio di terzo set con Bellei di nuovo in campo per Losco. Da Fiore arriva finalmente un break gialloblù: magia in parallela, due ace fortunati e uno pulitissimo per il 9-6. Due di Kody per un Reggio che ha voglia di chiudere: 11-9. Altri quattro di Fiore per un Castellana che vuole restare nel match: 18-12. Bellei stoppa il tentativo di rimonta Conad (21-15), due errori emiliani per il 25-17 finale.

Inizio in equilibrio per il quarto parziale: ancora Bellei da seconda linea per il 7-6, sempre Kody per il 7-7. Fiore a tutto braccio per un piccolo ma significativo break: 10-7. Il martello tarantino sfonda: 12-8 con l’ace. Reggio perde certezze: errore in ricezione sulla battuta vincente di Bellei e out l’attacco di Silva (16-10). Scopelliti in primo tempo (19-15) apre il finale: muro di Fiore, diagonale di Bellei, muro di Casoli e battuta out di Dolfo (25-19) per il primo tie break di stagione.

Gli ultimi due di un Alessio Fiore da 24 punti in partita (e titolo di top scorer di giornata) per il 2-2. Il martello pugliese si accascia per un infortunio muscolare alla coscia destra, dentro Lavia. Ace di Dolfo, ace di Scopelliti, ace di Norbedo: la Mater prova a fuggire, la Conad resiste (8-6). Bellei allunga per Castellana (10-8), Rossatti mura per riportare sotto Reggio Emilia (11-10). Bellei ci prova ancora, Rossatti questa volta sbaglia: 13-10. La battuta in rete di Miselli consegna tre match ball ai pugliesi: ne bastano due con Scopelliti che chiude dal centro il 15-12.

 

TABELLINO

 

Materdominivolley.it Castellana Grotte - Conad Reggio Emilia 3-2

25-27 (28’), 20-25 (28’), 25-17 (24’), 25-19 (26’), 15-11 (22’)

 

Castellana Grotte:Izzo 1, Fiore 24, Scopelliti 9, Bellei 21, Casoli 10, Sighinolfi 7, Primavera (L), Nero (L), Longo, Losco 4, Gargiulo, Lavia 2. ne Occhiogrosso, Lacatena.

All. Fanizza, II all. Castiglia, assistente all. D’Alessandro, scout Pastore.

Battute vincenti/errate: 8/14

Muri: 8

Ricezione positiva/perfetta: 67/53. Attacco: 58

Errori gratuiti: 4 att / 9 ric

Reggio Emilia:Soli 5, Dolfo 22, Norbedo 4, Kody 24, Silva 8, Cargioli 12, Morgese (L), Rossatti 2, Miselli 1, Beccaro. ne Bevilacqua.

All. Costi, II all. Zambolin, scout Mori.

Battute vincenti/errate: 5/22

Muri: 10

Ricezione positiva/perfetta: 47/31. Attacco: 52

Errori gratuiti: 8 att / 13 ric

Arbitri: Rosario Vecchione di Salerno, Giuseppe Maria Di Blasi di Roma.

Condividi:
  • facebook
  • twitter
Materdominivolley.it Castellana Grotte - via S. Sonnino, 42 - 70013 Castellana Grotte - P.IVA 06463010725
solcom logo