Cantù ko: vittoria anche al debutto interno
Cazzaniga 22, Fiore e Patriarca 16: la nuova Materdomini di Castellano fa due su due. Al Pala Grotte arriva la sesta vittoria di fila (comprese le cinque dello scorso anno).
in serie A2  del 21-10-2018
di Admin
foto Cantù ko: vittoria anche al debutto interno

Secondo successo di fila per la Materdominivolley.it Castellana Grotte nel campionato nazionale serie A2 Credem Banca di pallavolo maschile. Nel debutto interno, valido per la seconda giornata del girone Blu, battuta per 3-1 (27-29, 25-19, 25-18, 25-22) la Pool Libertas Cantù. Avvio da sogno per i gialloblù di Maurizio Castellano che, dopo la vittoria nel derby di Taviano, non sbagliano neppure alla prima in casa.

Altra vittoria in rimonta con Cantù, ma questa volta sono tre i punti che si aggiungono alla classifica della Materdominivolley.it. Il Pala Grotte si conferma amico dei gialloblù: in casa arriva così la sesta vittoria consecutiva, comprese le cinque in chiusura dello scorso torneo (l’ultima sconfitta a gennaio 2018).

Più pulita in attacco (oltre il 55% di positività rispetto al 49% dei lombardi) e in battuta (addirittura 25 gli errori dei canturini), più reattiva a muro (14 i muri gialloblù contro i 6 di Cantù), più concreta negli elementi cardine con Cazzaniga top di squadra a 22 punti, Fiore e Patriarca entrambi a 16: la Materdominivolley.it infila tre set perfetti e può recriminare solo per un primo set in adattamento, unico aspetto da migliorare considerato anche l’inizio di partita a Taviano.  

 

La prima Materdomini “casalinga” nella nuova stagione si presenta al Pala Grotte con i ritorni di Longo in regia e di Cazzaniga da opposto, Fiore e l’unico vero volto inedito, Riccardo Mazzon, alla 100esima in serie A2, in banda, Gargiulo e Patriarca al centro, Battista libero. Cantù risponde con Alberini palleggiatore (a maggio ha vinto la Junior League con la Materdominivolley), Santangelo opposto, Cominetti e Preti schiacciatori, Monguzzi e Robbiati centrali, Butti libero.

 

CRONACA -E’ di capitan Fiore il primo punto della stagione al Pala Grotte. Primo break gialloblù con i muri di Fiore e Cazzaniga: 11-8. Ace e diagonale di Santangelo per il contro-break lombardo: 12-13. Due in attacco e un muro di Mazzon per ribaltare ancora la situazione: 16-15. Il doppio ace di Cominetti spacca il primo parziale: 18-20. Preti spezza due volte la rimonta Mater (20-22 e 21-23), ma Cantù sbaglia quattro battute di fila (alla fine del set saranno 9) e pure un diagonale con Cominetti (25-24). Preti (11 nel primo parziale) e Cazzaniga, sempre loro (26-26), ma anche due di Santangelo e Preti per il 27-29 conclusivo.

Si riparte dagli errori in battuta di Cantù, altri tre, e da Fiore che, invece, infila l’ace, il primo della stagione: 9-7. Spinge la Mater: 12-7 con un altro ace del capitano. Muro di Mazzon su Santangelo e di Patriarca su Preti: 16-9. Castellana in fiducia: due volte dal centro Patriarca (18-11), splendido block out di Fiore (19-12). Cantù prova a rientrare con Santangelo (22-18), Patriarca infila un altro sontuoso primo tempo (23-18). Francesco Campana (classe 2000) entra e a muro firma il suo primo punto in serie A2: 24-19. Gran recupero difensivo di Fiore ed errore di Cantù: secondo set chiuso sul 25-19.

Il terzo set si apre nel segno di Roberto Cazzaniga: un diagonale, due block out e un ace per l’11-7 che vale il primo strappo. Non si ferma Virus: sempre diagonale, sempre palla a terra (12-8). Bene Battista in difesa, bene Pilotto appena entrato, bene Fiore in attacco, bene Cazzaniga anche a muro: 17-11 con la Mater che prova seriamente ad allungare. Cantù perde certezze: pure Preti sbanda e Patriarca lo mura due volte (19-12 e 21-13). Cazzaniga in grande ritmo (saranno 12 a fine set): due block out per il 23-15. Il set lo chiude Castellano con il check vincente del 25-18.

Muri di Longo e Patriarca, il centrale ci mette pure un attacco: 4-2. Ancora Cazzaniga e Fiore, ancora errore in attacco di Cantù: 7-3. Sempre l’opposto lombardo in un momento in cui la Pool Libertas prova a risalire: 10-8. I lombardi restano in partita, ma peccano ancora dalla battuta (15-13). Battista si allunga in difesa, Fiore piazza il block out (19-15): è il punto esclamativo sulla serata. Patriarca esplode in primo tempo (20-15), Fiore sfonda di potenza (21-17) e Cazzaniga chiude il cerchio in diagonale dopo una gran difesa di Gargiulo: 22-17. La Mater pensa di averla già vinta, Cantù non trema: ace fortunato di Santangelo per il 22-21. Ma i lombardi sprecano sempre dai 9 metri (24-22). Il muro di Cazzaniga chiude l’incontro: 25-22.  

 

TABELLINO

 

Materdominivolley.it Castellana Grotte - Pool Libertas Cantù 3-1

27-29 (30’), 25-19 (28’), 25-18 (27’), 25-22 (29’)

 

Castellana Grotte:Longo 3, Fiore 16, Gargiulo 3, Cazzaniga 22, Mazzon 7, Patriarca 16, Battista (L), Di Carlo, Primavera, Campana 1, Pilotto 1. ne Floris, Disabato.

All. Castellano, II all. Castiglia, scout Pastore.

Battute vincenti/errate: 3/11

Muri: 14

Ricezione positiva/perfetta: 56/42. Attacco: 55

Errori gratuiti: 5 att / 9 ric

Cantù:Alberini 2, Cominetti 9, Monguzzi 6, Santangelo 20, Preti 27, Robbiati 4, Butti (L), Baratti 1, Suraci. ne Rudi (L), Danielli, Frattini, Gasparini.

All. Cominetti, II all. Redaelli, scout Lasio.

Battute vincenti/errate: 5/25

Muri: 6

Ricezione positiva/perfetta: 60/38. Attacco: 49

Errori gratuiti: 7 att / 7 ric

Arbitri:Rosario Vecchione di Salerno, Elvio Grassato di Treviso.

Condividi:
  • facebook
  • twitter
Materdominivolley.it Castellana Grotte - via S. Sonnino, 42 - 70013 Castellana Grotte - P.IVA 06463010725
solcom logo