Con Prata la quinta vittoria di fila
Undicesimo tie break stagionale, il settimo vincente per la formazione pugliese: due punti che valgono la conferma terzo posto in classifica, ma soprattutto valgono un significativo allungo su due delle tre dirette concorrenti.
in serie A2  del 03-03-2019
di Admin
foto Con Prata la quinta vittoria di fila

Quinta vittoria consecutiva e quinto successo di fila in casa per la Materdominivolley.it Castellana Grotte che batte laTinet Gori Wines Prata di Pordenone per 3-2 (25-16, 32-30, 23-25, 22-25, 15-10) nella nona giornata di ritorno del Girone Blu del campionato nazionale serie A2 Credem Banca di pallavolo maschile.

Undicesimo tie break stagionale, il settimo vincente per la formazione pugliese: due punti che valgono la conferma terzo posto in classifica, ma soprattutto valgono un significativo allungo su due delle tre dirette concorrenti. La Materdomini, infatti, con 42 punti, ora a 4 giornate dalla fine, ha 2 punti di vantaggio su Gioia del Colle (40, successo al quinto nel derby pugliese con Taviano), 3 di vantaggio su Ortona (39, fermato a Cuneo) e 4 lunghezze su Cantù (38, stoppato a Bergamo).  

 

Il Castellana allenato da Maurizio Castellano si presenta con Longo in regia opposto a Cazzaniga, Fiore e Bertoli in banda, Gargiulo e Patriarca al centro, Battista libero. Il Prata di Sturam risponde con Calderan palleggiatore, Della Corte opposto, Link e Marinelli schiacciatori, Tassan e Bortolozzo centrali, Lelli libero.

 

CRONACA - L’ace di Longo apre il match (3-1), il doppio diagonale di Cazzaniga vale il primo break: 9-6. Bertoli in pipe, Fiore due volte d’esperienza, un paio di errori di Prata: la Mater è avanti (14-8). Della Corte dal lato (15-10), Patriarca e Gargiulo (due volte) dal centro: 18-12. Prata cresce in difesa, l’ace di Bertoli gli spezza il ritmo: 20-13. Sempre Gargiulo dal centro, poi Longo con un altro ace per il 24-15. Tocca a Fiore chiudere il set con il block out del 25-16.

Muro di Longo, ace di Calderan: 1-2 con i registi. Prata è più reattivo, Cazzaniga infila due colpi di classe: 4-4. Battista difende, Gargiulo mura: break sul 7-5. Ace di Cazzaniga, ma Prata non si disunisce: 11-11. Due volte Patriarca e Gargiulo (16-14): la Mater sembra poter fuggire. Due muri di Bortolozzo e due volte Link (17-20): scappa Prata. Ace di Tassan e muro di Bortolozzo: 17-22. Calderan prova a chiudere il set, Longo con l’ace (e un ottimo turno in battuta) lo riapre: 20-23. Cinque consecutivi da Patriarca per completare la rimonta e per due set ball gialloblù (25-24 prima e 26-25 poi). Castellana spreca altre due occasioni, una anche Prata: 29-29. Link prima sbaglia, poi colpisce: 30-30. Serve un colpo: Fiore ne inventa due di fila per il 32-30.

Capitan Fiore anche in avvio di terzo set e uno splendido Cazzaniga, pure di sinistro, da una parte, Tassan e Della Corte dall’altra: 6-6. Ancora Fiore e ancora Cazzaniga da una parte, sempre Tassan dall’altra: 13-13. Longo di prima, Gargiulo dal centro e Fiore in parallela stoppano i break di Prata (16-16). Una gran difesa di Battista spezza il set (18-16), il triplo ace di Calderan rimette davanti i friulani: 18-20. Della Corte punisce due volte (20-22), Bortolozzo accende tre palle set (21-24). Gargiulo ne annulla due di fila (attacco e muro), Calderan chiude il 23-25.  

Riparte con un ritmo diverso Castellana nel quarto set: Fiore e Bertoli per il 7-4 iniziale. Anche Prata accelera dopo un avvio blando: due di Marinelli per il 7-8. I friuliani cambiano ancora passo: Tassan per l’11-13. Bertoli e Marinelli dai lati, ma Prata sbaglia meno e difende di più (14-17). Ancora Marinelli e Bortolozzo: la Tinet Gori Wines in controllo (17-20). Due di Cazzaniga per provare la rimonta (19-21), il muro di Gargiulo è più di una speranza: 20-21. Tassan senza paura: due per il 21-23. Sempre Marinelli per il 22-24, Link chiude il 22-25.

Mater in difficoltà anche in avvio di tie break, Patriarca prova a cambiare ritmo: 2-2. Due di Cazzaniga e Mazzon (6-4) per provare a vincere. Il video check inverte il punto dell’8-5, Cazzaniga per il cambio campo (8-6) e per l’11-8. Fiore spazzola l’incrocio delle righe dalla battuta, Calderan gioca ancora di seconda per il 12-9. Ormai la Mater è in fuga: Fiore in pipe, la chiude Cazzaniga con il 600esimo ace in carriera (15-10).

 

 

 

TABELLINO

 

Materdominivolley.it Castellana Grotte - Tinet Gori Wines Prata di Pordenone 3-2

25-16 (21’), 32-30 (36’), 23-25 (28’), 22-25 (34’), 15-10 (17’)

 

Castellana Grotte:Longo 7, Fiore 20, Patriarca 14, Cazzaniga 22, Bertoli 8, Gargiulo 11, Battista (L), Di Carlo, Mazzon 2, Campana. ne Floris, Pilotto, Primavera.

All. Castellano, II all. Castiglia, scout Pastore.

Battute vincenti/errate: 8/19

Muri: 9

Ricezione positiva/perfetta: 55/39. Attacco: 54

Errori gratuiti: 5 att / 9 ric

Prata:Calderan 9, Link 15, Tassan 13, Della Corte 20, Marinelli 12, Bortolozzo 11, Lelli (L), Bonante, Deltchev, Radin. ne Saraceni, Marini, Cecutti, Corazza.

All. Sturam, II all. Bovari, ass. all. Pat, scout Brusadin - Cazziol

Battute vincenti/errate: 5/20

Muri: 11

Ricezione positiva/perfetta: 51/25. Attacco: 49

Errori gratuiti: 13 att / 11 ric

Arbitri:Piera Usai di Milano, Alessandro Pietro Cavalieri di Lamezia Terme

Condividi:
  • facebook
  • twitter
Materdominivolley.it Castellana Grotte - via S. Sonnino, 42 - 70013 Castellana Grotte - P.IVA 06463010725
solcom logo