La settima meraviglia: Ortona ko nello scontro diretto
La Materdominivolley conquista la settima vittoria consecutiva vincendo lo scontro diretto dell'11esima di ritorno: ora i punti sulla quinta sono 3 a due giornate dal termine.
in serie A2  del 17-03-2019
di Admin
foto La settima meraviglia: Ortona ko nello scontro diretto

Va alla Materdominivolley.it Castellana Grotte il big match che chiude l’undicesima giornata di ritorno del Girone Blu del campionato nazionale serie A2 Credem Banca di pallavolo maschile. Nel posticipo delle 19 la formazione pugliese batte in rimonta la Sieco Service Ortona per 3-1 (23-25, 25-21, 25-14, 25-17). Uno splendido crescendo per i ragazzi allenati da Maurizio Castellano che, dopo un primo set in equilibrio e perso nel finale, trovano forza e tecnica per dominare lo scontro diretto con gli abruzzesi, conquistare il settimo successo consecutivo, centrare la sesta vittoria di fila in casa (infallibile nel girone di ritorno, 6 su 6) e allungare in classifica sulla quinta posizione.
 

Con la vittoria su Ortona, peraltro, Materdomini di Castellano eguaglia un primato storico per la Materdominivolley.it in serie A2: solo nel girone di andata della stagione 2006/2007 i gialloblù sono riusciti a vincere sette partite in fila.


A due giornate dal termine della regular season, intanto, Castellana (47 punti) supera così un altro turno molto difficile sulla carta: vince lo scontro diretto con Ortona (ferma a 42), guadagna due punti su Gioia del Colle (quinta con 44) che cade a Cisano, tiene a distanza Cantù (ora quarta con 44) e Grottazzolina (42). Domenica prossima a Catania (che, di fatto, vincendo al tie break a Tuscania ha visto ridursi di molto le proprie speranze playoff) un passaggio fondamentale per la difesa della terza posizione.

 

Castellana in campo con Longo in regia opposto a Cazzaniga, Fiore e Bertoli in banda, Gargiulo e Patriarca al centro, Battista libero. Ortona risponde con Lanci palleggiatore, Marks da opposto, Ogurcak e l’ex Sorrenti schiacciatori, Menicali e Simoni centrali, Toscani libero.

 

CRONACA - Buon inizio Ortona con Marks (1-3), rientra la Mater con Bertoli (5-5). Muro di Menicali (10-12) per un altro mini break, ace di Cazzaniga (12-12) per il pareggio. Bertoli sprint: diagonale, battuta e gran difesa per costruire il 15-13. II muro di Sorrenti riporta avanti Ortona: 15-16. Il set è bello, gli abruzzesi difendono ma sbagliano un po’ troppo, soprattutto in battuta: 19-19. Cazzaniga apre il finale (block out per il 21-20), l’ace di Lanci e Ogurcak spingono Ortona: 22-23. Simoni mura per due set ball, Sorrenti chiude il set sul 23-25.  

Tre di Patriarca nel 4-2 iniziale. Difesa di Patriarca, palleggio di Cazzaniga, diagonale di Bertoli: il 5-2 è una magia. Il centrale molisano piazza anche l’ace del 6-2. Super attacco mancino di Bertoli (8-4), palleggio di Lanci che cade involontariamente nel campo pugliese (9-9): succede di tutto al Pala Grotte. Torna Patriarca: muro e turno in battuta positivo per il 16-12. Cresce Longo in regia (18-13), poi Simoni a muro e Marks in parallela per il 19-17. Sempre Patriarca, sempre Marks per il 21-19. Mini break firmato Menicali, poi Cazzaniga in block out per il 24-21. Splendida difesa di Bertoli e Battista, errore di Marks: 25-21.

Doppio ace di Cazzaniga per ricominciare (2-0). La Mater è in ritmo, Ortona perde un po’ di certezze: 8-1. Dentro Dolfo per Sorrenti. Fase centrale con tanti errori, da una parte e dall’altra: 10-5. Set meno bello, lo illuminano Cazzaniga e Patriarca: due consecutivi per il primo, ace per il secondo (14-7). L’opposto, con una palletta tutta esperienza, anche per il 15-9. Una lunga serie di battute sbagliate anticipa il primo tempo di Patriarca: 19-13. Il muro di Gargiulo su Marks e la pipe di Fiore valgono mezzo set. Il rosso a Ogurcak accende dieci set ball: ne basta uno con un altro muro di Gargiulo su Marks (25-14).

Inizio in grande equilibrio nel quarto set: due di Cazzaniga per il 6-5. Ace di Fiscon, ace di Cazzaniga: 7-7. Gargiulo passa in primo tempo e prova il break (10-8), Ogurcak passa da quattro e ricuce tutto (12-11). Longo stoppa Sorrenti, Fiore sfonda da posto due e piazza il doppio ace: in campo c’è una Mater che vuole chiuderla (16-12). Patriarca a muro, dopo due errori consecutivi di Marks: per Ortona è un peso infinito (19-12). Castellano spende un ottimo check: c’è l’invasione di Simoni per il 21-13. Il finale è una parata da 9 match ball: ne bastano tre, l’errore di Lanci chiude il match sul 25-17.

 

TABELLINO

 

Materdominivolley.it Castellana Grotte - Sieco Service Ortona 3-1

23-25 (29’), 25-21 (28’), 25-14 (21’), 25-17 (24’)

 

Castellana Grotte:Longo 2, Fiore 8, Patriarca 12, Cazzaniga 20, Bertoli 11, Gargiulo 7, Battista (L), Di Carlo, Mazzon, Pilotto. ne Campana, Floris, Primavera.

All. Castellano, II all. Castiglia, scout Pastore.

Battute vincenti/errate: 8/22

Muri: 9

Ricezione positiva/perfetta: 43/22. Attacco: 49

Errori gratuiti: 5 att / 6 ric

Ortona:Lanci A. 1, Ogurcak 11, Simoni 3, Marks 21, Sorrenti 6, Menicali 4, Toscani (L), Pesare (L), Sitti, Fiscon 1, De Waard, Dolfo 2. ne Berardi.

All. Lanci N., II all. Costa, ass. all. Di Pietro, scout Ottalagana

Battute vincenti/errate: 2/19

Muri: 8

Ricezione positiva/perfetta: 30/14. Attacco: 42

Errori gratuiti: 15 att / 11 ric

Arbitri:Rosario Vecchione di Salerno, Danilo De Sensi di Roma.

Condividi:
  • facebook
  • twitter
Materdominivolley.it Castellana Grotte - via S. Sonnino, 42 - 70013 Castellana Grotte - P.IVA 06463010725
solcom logo