Mater, stop indolore: il derby va al Gioia
Dopo otto successi di fila, al Pala Grotte di Castellana, passa la Gioiella Gioia del Colle per 1-3 (25-20, 18-25, 18-25, 22-25). Risultato che non fa male ai gialloblù allenati da Castellano, già certi dei playoff e del terzo posto in classifica
in serie A2  del 31-03-2019
di Admin
foto Mater, stop indolore: il derby va al Gioia

ph. Nicola Mastronardi

(72)
 

Si interrompe nel derby della Terra di Bari, valevole per la 26esima e ultima giornata del Girone Blu del campionato nazionale serie A2 Credem Banca di pallavolo maschile, la serie di vittorie consecutive della Materdominivolley.it Castellana Grotte. Dopo otto successi di fila, al Pala Grotte di Castellana, passa la Gioiella Gioia del Colle per 1-3 (25-20, 18-25, 18-25, 22-25). Risultato che non fa male ai gialloblù allenati da Castellano, già certi dei playoff e del terzo posto in classifica, e che consente ai biancorossi allenati da Passaro di chiudere al quinto posto la regular season. Oltre il finale resta una bella gara, per lunghi tratti equilibrata, ricca di agonismo, dove le motivazioni (naturalmente più concrete e più impellenti quelle messe in campo da Gioia) hanno fatto la differenza. Gargiulo top scorer con 16 punti per la Materdomini, Radziuk il più prolifico con 19 per la Gioiella.

 

La Materdomini, però guarda oltre: per un capitolo che si chiude, un altro che si apre. Dalla prossima settimana la Mater sarà impegnata, per la terza volta nella sua storia, nei Play Off Promozione Credem Banca: domenica 7 aprile sul campo della Monini Spoleto inizierà con gara 1 la serie dei quarti di finale (mercoledì 10 aprile il ritorno a Castellana Grotte, poi eventuale bella di nuovo in Umbria domenica 14).

 

Il Pala Grotte è quello delle belle occasioni. Pienone, entusiasmo, “rumore”, un gruppo nutrito di giovanissimi tifosi gialloblù e un’ampia rappresentanza dei sostenitori ospiti per un pomeriggio di sport, vero e proprio spot per la pallavolo pugliese. Prima del via, omaggio gastronomico con prodotti di Sabatelli Gastronomia consegnato dal vice presidente Materdomini, Donato Sabatelli, alla panchina del Gioia.

 

Castellana in campo con la migliore formazione possibile: Longo in regia opposto a Cazzaniga, Fiore e Bertoli in banda, Gargiulo e Patriarca al centro, Battista libero. Gioia risponde con Kindgard palleggiatore, Prolingheuer opposto, Sideri e Radziuk schiacciatori, Sighinolfi e Catena centrali, Frigo libero.

 

CRONACA - Ace di Cazzaniga, tap in geniale di Longo e due volte Gargiulo per il primo break di gara (10-6). Gioia accusa il colpo: muro di Bertoli e fallo di posizione per il 14-7. Passaro spende il suo secondo time out a metà set, Fiore a muro e Bertoli direttamente dalla difesa per il 16-8. Ancora Bertoli a muro e Cazzaniga in diagonale per il 20-10. Prolingheuer trascina Gioia fino al 22-17 (e i biancorossi ci provano fino alla fine), ma Cazzaniga e Patriarca chiudono il 25-20.

Si ricomincia con Mazzon per Fiore e uno scambio infinito chiuso da Bertoli: 4-3. Due volte Radziuk e due errori Mater per il vantaggio (7-8), l’ace del bielorusso e un altro errore Mater per la fuga ospite: 8-11. Castellano tira fuori Cazzaniga e pensa ai playoff (dentro Pilotto al centro e Patriarca opposto), Gioia non si ferma: doppio Prolingheuer e tanto altro per l’8-17. Quattro errori in fila dai nove metri, due volte Patriarca da posto 2 e Bertoli: 16-22. Margutti spezza la rincorsa gialloblù (16-24), l’errore di Gargiulo dalla battuta fissa il 18-25.

Pilotto al centro e Patriarca opposto da subito: 1-0 con il block out del molisano. Fiore e Radziuk in un avvio d’equilibrio: 5-5. Bertoli, tra i migliori, e Cazzaniga dopo un lungo break Gioia (12-14). Prolingheuer e Radziuk per l’allungo che pare decisivo (14-18), Pilotto e due di Gargiulo per un altro tentativo di rimonta: 17-18. Due di Sighinolfi (17-21), sempre il centrale ex Castellana (questa volta a muro) per il 18-24.

Radziuk nel parziale gioiese di inizio quarto set: 4-9. Tre volte Gargiulo, il primo punto in serie A di Floris: Castellana costruisce a muro il suo break (8-10). Radziuk di nuovo in ritmo (11-13), Cazzaniga e Bertoli di nuovo in palla: 13-13. La Gioiella sbanda un po’, Catena la rianima con il muro del 16-17. Tre volte Mazzon (diagonale, block out e muro) per il sorpasso Mater (20-19), ancora Radziuk per il controsorpasso Gioia (20-21). Il muro di Sighinolfi è una promessa, il tocco di Kindgard una certezza: 20-23. Sideri e Prolingheuer (22-25) danno tre punti al Gioia del Colle.

 

TABELLINO

 

Materdominivolley.it Castellana Grotte - Gioiella Gioia del Colle 1-3

25-20 (28’), 18-25 (23’), 18-25 (24’), 22-25 (25’)

 

Castellana Grotte:Longo 3, Fiore 8, Patriarca 10, Cazzaniga 9, Bertoli 6, Gargiulo 16, Battista (L), Floris, Mazzon 5, Pilotto 2, Di Carlo. ne Campana, Primavera.

All. Castellano, II all. Castiglia, scout Pastore.

Battute vincenti/errate: 2/14

Muri: 10

Ricezione positiva/perfetta: 46/32. Attacco: 35

Errori gratuiti: 12 att / 5 ric

Gioia del Colle:Kindgard 5, Radziuk 19, Catena 6, Prolingheuer 16, Sideri 11, Sighinolfi 8, Frigo (L), Marchetti (L), Margutti 1, Meringolo. ne Marcovecchio, Scrollavezza, Usai.

All. Passaro, II all. Masi, scout Addabbo.

Battute vincenti/errate: 3/13

Muri: 11

Ricezione positiva/perfetta: 51/25. Attacco: 42

Errori gratuiti: 6 att / 3 ric

Arbitri:Lorenzo Mattei di Macerata, Alessandro Oranelli di Perugia.

Condividi:
  • facebook
  • twitter
Materdominivolley.it Castellana Grotte - via S. Sonnino, 42 - 70013 Castellana Grotte - P.IVA 06463010725
solcom logo